Предприятия группы Метинвест Feedback

Ferriera Valsider spa
Results
 

All’interno del laminatoio di Ferriera Valsider sono presenti due differenti linee produttive: il laminatoio lamiere e quello coils.

LAMIERE DA TRENO

Bramme

Il semiprodotto di partenza utilizzato per la produzione di lamiere e coils a caldo è la bramma, proveniente da colata continua e avente medio-basso contenuto di carbonio. Le bramme sono prevalentemente fornite da Azovstal Iron and Steel Works.

Una volta arrivate allo stabilimento le bramme sono allocate in un apposite parco, successivamente, dopo essere state tagliate mediante ossitaglio per ottenere la dimensione desiderata, le bramme vengono inserite nel forno di riscaldo.

Forno di riscaldo (BENDOTTI)

Il forno è caratterizzato da un sistema completamente automatico di controllo della temperatura e uno specifico modello di riscaldo è utilizzato per differenti qualità di acciaio. Il forno di riscaldo di Ferriera Valsider ha una capacità 120 t/ora e misura 24500 mm di lunghezza per 10800 mm di larghezza.

Discagliatura

Al fine di ottenere una buona qualità della superficie del prodotto finale, le eventuali scaglie e ossidazioni vengono rimosse dalla bramma.

Una volta riscaldata alla temperatura necessaria, la scaglia viene rimossa dalla superficie in una speciale gabbia a pressione idraulica, dove la bramma viene pulita con un getto d’acqua a 270 bar.

Dopo questo trattamento le bramme arrivano al treno duo per essere laminate.

Treno duo

Il treno duo ha una forza di laminazione pari a 22000 kN e una potenza motrice (2 twin drive) di 3000 HP.

I cilindri di lavoro hanno un diametro di 1100 mm e una tavola di 3200 mm.

Il numero dei passaggi attraverso il treno così come le dimensioni della lamiera sono controllate da u sistema automatizzato.

La gabbia è impiegata come sbozzatore e finitore.

Spianatrice a caldo

Le lamiere vengono spianate in una macchina con potenza di 10000 kN

Placca di raffreddamento

Questo equipaggiamento viene usato per raffreddare le lamiere da cima in fondo con controllate quantità d’acqua, in modo da raggiungere i valori richiesti di resistenza e tenacità dopo laminazione.

Le lamiere vengono poi mandate sul letto di raffreddamento con un ottimo stato superficiale.

Forno di trattamento

Parte della produzione di lamiere (es. C45, S355), per ottenere le condizioni di consegna richieste dal cliente, deve essere sottoposta a trattamento termico.

E’ disponibile un forno a campana per tale trattamento.

Trattamento di distensione  (620° max) e normalizzazione (910° max) sono disponibili.

Taglio a misura (SOITAAB, SALDOTECNICA LIGURE)

Se richiesto, per il taglio a misura delle lamiere sono operanti due macchine di ossitaglio semiautomatiche, una utilizzata per spessori sottili e l’altra solitamente per spessori grossi .

Sabbiatrice

La calamina creata durante il processo produttivo viene rimossa dalla superficie delle lamiere mediante sabbiatura

COILS A CALDO

Slabs

Forno di riscaldo (BENDOTTI)

Discagliatura

Treno duo

La bramma che esce dal forno viene sbozzata tramite gabbia duo in transfer bar, con spessore e lunghezza in funzione della qualità e del peso rotolo.

Forno tunnel

Per la produzione dei coils, occorre riportare la transfer bar alla temperatura di laminazione impiegando un forno a tunnel con sistema di avanzamento a rulli.

Il forno ha una lunghezza di 64 m e larghezza di 1700 mm.

La temperatura interna può arrivare a 1230°.

Treno Steckel (DANIELI)

Una volta usciti dal forno tunnel i coils sono laminate nel treno steckel mill (fornito da Danieli), con una forza di separazione di 30000 kN.

Lo spessore e le tolleranze dimensionali sono controllate lungo tutto il processo attraverso un’apparecchiatura ai raggi-x.

Avvolgitore finale

A valle del treno Steckel, dopo raffreddamento mediante impianto a docce lungo la via a rulli per conferire adeguate caratteristiche meccaniche, i coil vengono avvolti all’aspo finale ed evacuati con un sistema walking beam per essere poi depositati in magazzino per le spedizioni.